DOTT. SERGIO ETTORE SALTERI

Accertamenti strumentali

GLI ACCERTAMENTI STRUMENTALI secondo la POSTUROLOGIA VETTORIALE INTERDISCIPLINARE®


  • STUDIO DELLA DINAMICA CERVICALE, per la componente legata all’ipoconvergenza oculare, mediante l’italiano SYSMOTION®: un sofisticato quanto prezioso strumento che, posizionato sulla fronte, fornisce preziose informazioni sulla dinamica di movimento relativa alla rotazione, alla flesso-estensione e al pendolo(bending) laterale. Grazie a questo strumento ho dimostrato, su uno studio che ha coinvolto oltre 200 Pazienti, che in presenza di ipoconvergenza oculare non solo la rotazione è condizionata (B.Bricot) ma anche gli altri due movimenti, soprattutto il bending laterale. Essenziale nella valutazione degli esiti del trattamento.

  • STUDIO DELLA DISTRIBUZIONE PLANTARE DEI CARICHI E DEGLI ASSETTI PODALICI mediante PEDANA LUNGA (italiana) DIASU.

 

  • STUDIO DELLA DINAMICA DEL PASSO mediante PEDANA (italiana) LUNGA DIASU: vedremo l’essenzialità di questo esame quando parleremo delle SINDROMI POSTURALI DEL PIANO SAGITTALE.

  • STUDIO DELL’ASSETTO E DELLA MOBILITA’ DEL SISTEMA COLONNA CERVICO-DORSO-LOMBARE-BACINO SIA SUL PIANO FRONTALE CHE SAGITTALE mediante un particolare strumento svizzero, lo SPINAL MOUSE®, altrettanto essenziale soprattutto nella valutazione degli esiti del trattamento.’ In relazione alla MOBILITA’ DEL BACINO

  • STUDIO DELLA STABILOMETRIA STATICA E DINAMICA SU BASCULA DI BESSOU (i francesi CYBER SABOT®) per valutare il comportamento del sistema, in particolare lo squilibrio dentenziale globale e l’esito dei compensi o dei tentativi di compenso: strumento indispensabile, in dinamica, per valutare direttamente sul sistema se ritiene FUNZIONALE o meno qualsiasi intervento terapeutico. E’ lo strumento più controverso, a mio avviso, per un grave errore di valutazione.Lo ritengo INDISPENSABILE sia nella DIAGNOSI che nella VALUTAZIONE DEL TRATTAMENTO. Personalmente ho fornito una mia chiave di interpretazione, avvalorata anche dal confronto incrociato dei risultati ottenuti con gli altri strumenti e supportata dagli oltre 2000 Pazienti studiati in questi anni. Lapedana stabilometrica Cyber-Sabots™  riesce ad acquisire in modo contemporaneo ma separato, i dati di pressione e movimento dei vettori forza di ciascun tallone e avampiede
    Questo sistema, riconosciuto come evoluzione della classica pedana stabilometrica, è costituito da due piattaforme gemelle a loro volta fisicamente divise, che effettuano una stabilometria perfettamente sovrapponibile, a quella che si ottiene mediante i dispositivi stabilometrici classici. E’ per questo motivo che i dati ottenuti, rispettano i criteri di normalità previsti dalle Normes AFP 85/2000.